SuperCook

La vera pizza napoletana

  • Livello di difficoltà: medio
  • Tempo di preparazione: lungo

Ingredienti

1 litro di acqua
50 grammi di sale
5 grammi di lievito
1,8 kg di farina.

Preparazione

  1. La farina deve essere aggiunta lentamente, in non meno di dieci minuti, e l’impasto va lavorato per venti minuti fino a che non raggiunge il “punto di pasta”, cioè grasso all’aspetto e liscio al tatto, molto estensibile e poco elastico.
  2. L’impasto va lasciato a riposare su un piano di marmo o in una madia di legno per quattro ore coperto da un panno umido per evitare che la superficie indurisca. Va poi suddiviso in sfere da circa 180-200 gr. Ogni pallina sarà una pizza.
  3. Niente matterello. La vera pizza napoletana si stende solo con abili movimenti delle mani su un piano di marmo coperto di farina fino a che lo spessore diventa pari a 0,3 cm centrali e 1 cm per il cornicione.
    un filo d’olio – da preferire quello extra vergine di produzione campana per una pizza margherita, pomodoro rigorosamente San Marzano e solo mozzarella di bufala campana tagliati in pezzetti non molto spessi.
  4. La nostra pizza è pronta per la cottura che va fatta in un forno a legna con una base di mattoni refrattari e una cupola anch’essa in materiale refrattario a temperatura di 450 – 485 gradi e va rigirata spesso in modo che riceva il calore in modo uniforme. A fine cottura il bordo esterno e’ regolare, gonfio, privo di bolle e bruciature, di colore dorato e dal profumo caratteristico del pane. La parte centrale è invece morbida.

Commenta la ricetta

15 commenti

  1. camy says:

    viva la pizza napoletana……. genteeeeeeeeeee non mettete lo zucchero nel impasto…rovinate la vera pizza… eheh???? grazie

  2. ali says:

    viva la pizza
    io la faccio lievitare per circa 16 ore e viene ottima
    e nn mettete lo zucchero la rovinate
    xxxxxxxx xx xxxxxx xx hassou ali
    corato bari

  3. max says:

    mi dispiace, ma lo zucchero ha delle proprietà…
    vi consiglio questo passo:
    chi vi vende la farina (parlo per le pizzerie) ha nel proprio “mulino” un esperto (chimico), chiedete a lui il perchè dello zucchero, va messo (1/3 del sale)

  4. enzo says:

    bravo max

  5. antonella says:

    Lo zucchero (un pizzico appena) serve al lievito (che è un saccaromiceto) per sviluppare l’anidride carbonica e dunque per “lievitare” l’impasto. Io metto a rinvenire il lievito di birra in cubetti in un po’ d’acqua tiepida con un pizzico di zucchero prima di unirlo alla farina.

  6. matte says:

    ma se la lasci lievitare 16 ora… la incominci a fare quando non hai fame..

  7. luca says:

    ciao a tutti un grande pizzaiolo di napoli un giorno mi disse: lo zucchero va nel caffè……… l’importante è che sia buona.

  8. giuseppe says:

    viva la pizaaaaaaa troppo buona viva napoli

  9. fabio says:

    scusate ma diminuendo le dosi il lievito rimane invariato????

  10. hassou ali says:

    ciao ragazzi come va la pizza ???????????
    a me viene sempre più buona

  11. hassou ali says:

    io lo faccio lievitare più di 16 ore e quindi non mi serve lo zucchero .
    e invece del lievito di birra uso il lievito madre: una cosa spettacolare
    ciao a tutti

  12. libero says:

    io non uso lo zucchero! provero!io metto olio di semi che secondo me rende l’impasto piu soffice! w la pizza

  13. dolfomari says:

    scusate ho letto bene 5 gr x 1,800 di farina? personalmente propongo una pizza o almeno la pasta che non vi deludera. Per 2 persone 250 gr farina, lievito di birra mezzo cubetto, circa 10/12 gr. In una ciottola metto la farina sciolgo il lievito con un po’ di zucchero in acqua tiepida, mescolo con una forchetta alla farina con 1 cucchiaio di olio continuo agg acqua qb e sale ma solo alla fine. Ungere la ciottola con olio pure sopra l’inpasto lasciare lievitare finché raddoppia. Spolverare la superfice di pane gratuggiato, capovolgere nella teglia e farcirla. Mettere in forno a 220 gradi per 20 25 minuti.
    Fatemi sapere!

  14. luigi says:

    salve pizzaioli vi do la mia ricetta per l impasto napoletano
    5 litri acqua
    250 sale doppio
    10 lievito
    9 chili di farina caputo blu
    impastatrice aspirale versate l’acqua sale e lievito fate partire la macchina
    versate i primi 4 chili di farina fate lavorare 5 minuti
    versate altri 2 chili di farina fate girare 1 minuto
    versate altri 2 chili di farina fate girare 1 minuto
    per ultimo l altro 1 chilo di farina
    fate lavorare l impasto altri 5 minuti in totale 13 minuti
    inizio impasto alle 11 del mattino
    togliete l impasto mettetelo sul banco e giratelo a forma di palla
    copritelo con un panno bagnato fatelo riposare 5 ore fino alle 16
    alle ore 16 stagliate l impasto alle 19 provate a fare le pizze pomi mi dite la vostra

  15. Adel says:

    ciao ragazzi alora nessono a parlato del olio ! non ci fa lolio ?

Lascia un commento

I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.

(l'indirizzo e-mail non sarà pubblicato)

CAPTCHA image

Invia la tua ricetta

Dì la tua sul forum